Guida al riconoscimento

Il momento ottimale per individuare le piante malate va dalla raccolta delle mele fino ad inizio caduta delle foglie. In questo periodo sono ben visibili i sintomi autunnali principali: "scope" e stipole ingrossate.

Un altro momento in cui è possibile individuare i sintomi è la primavera, dove le piante malate presentano una precoce ripresa vegetativa, presenza di foglioline arrossate, rosette molto frastagliate e stipole ingrandite.


Sintomi specifici

La loro presenza è una conferma certa che la pianta è affetta da AP (Apple proliferation).

Il classico sintomo è rappresentato dalla formazione di “scope” (da cui deriva il nome della malattia): la scopa è causata dall’apertura anticipata delle gemme laterali del getto dell’anno, che creano una vegetazione affastellata.

Un altro sintomo specifico è la presenza di stipole, alla base delle foglie, di grandi dimensioni e con margine seghettato.


Sintomi aspecifici

La presenza contemporanea di due o più sintomi aspecifici è un indice sicuro che la pianta è colpita dalla fitoplasmosi. I sintomi aspecifici sono: mele piccole con picciolo lungo (generalmente insapori e poco colorate), arrossamento precoce delle foglie a fine stagione vegetativa e rifioriture tardive.

SINTOMI PRIMAVERLI

Sintomi primaverili: anticipo vegetativo e arrossamento delle foglie del mazzetto

Sintomi su mazzetto fiorale: mazzetto allungato e stipole ingrandite e seghettate

SINTOMI AUTUNNALI

Germogli con presenza di caratteristiche “scope”

Sintomi su mazzetto fiorale: mazzetto allungato e stipole ingrandite e seghettate

Sintomi autunnali su pianta: stipole ingrandite e arrossamento delle foglie

Mele piccole e di colore verde lucido